Istituzioni canoniche


ca. 1754 - 1947
antecedenti 1593 nov. 19 - 1733 apr. 1
seguiti 1948 - 1959
92 buste, 135 pergamene
La serie, risalente all’ordinamento del cancelliere di curia Giovanni Battista Gianera (ultimi decenni dell’Ottocento), riguarda le nomine ai benefici ecclesiastici, comprese quelle per cappellanie di confraternite, a partire dalla seconda metà del Settecento, con sporadici documenti dal sec. XVI.
Si tratta di corrispondenza, circolari e avvisi a stampa, tabelle relative ai concorsi, verbali di assemblee delle comunità per le votazioni, minute di decreti, dispense papali, istrumenti notarili per le nomine, professioni di fede. Rari sono gli atti di fondazione di benefici (vedi, ad esempio, il fascicolo
«Andalo», 1846).
Sono presenti documenti protocollati sotto il “Titolo III”, che ha la stessa denominazione di questa serie. Talvolta documenti inerenti la stessa pratica si possono trovare in entrambe le serie.
Sono esclusi, diversamente dal “Titolo III”, i territori della Svizzera.
Le carte sono ordinate in ordine alfabetico di località (buste 84, da Abbadia a Zelbio), seguite dai fascicoli relativi alla cattedrale di Como (buste 6) e alla chiese della città di Como (buste 2).
Le pergamene, tutte dei secoli XIX e XX, tranne due del secolo XVIII (1772, fasc. «Como - cattedrale, Sant’Eusebio»; 1789, fasc. «Sondrio / 4»), sono brevi e bolle dei pontefici per dispense, nomine e immissione nei benefici, «forma iuramenti», nomine a prelato domestico di sua santità e a protonotario apostolico, limitatamente al sec. XX.