Fonderia campane Pruneri in Grosio


1824 - 1955
 
6 buste, 4 manifesti
 
Produzione:
– Fonderia campane Pruneri in Grosio.

 
Conservazione:
  • Fonderia campane Pruneri in Grosio, fino al 1996.
  • Archivio storico della diocesi di Como, dal 1996.
L’archivio è stato donato nel 1996 dall’ingegnere Paolo Giorgio Pruneri, ultimo amministratore dell’omonima fonderia di Grosio (Sondrio), grazie all’interessamento di mons. Pietro Pini, nativo di Grosio.

 
La fonderia Pruneri in Grosio venne costituita nel 1822 da Giorgio Pruneri (1800-1881), allievo del fonditore bresciano Gaetano Soletti.
Fu attiva fino al 1915 e dal 1949 al 1956, con un’apertura straordinaria nel 1926 in occasione della fusione del monumento ai caduti di Grosio.


L’archivio è suddiviso in:
- serie I, Registri, 6 dal 1824 al 1954 e 2 s.d.
- serie II, Atti concernenti la realizzazione di concerti di campane nelle diverse località, 1831 - 1914, 1950 - 1955
- serie III, Iscrizioni, corrispondenza, bilanci, 1834 - 1955
- serie IV, Manifesti 4
(Progetti, contratti, collaudi, iscrizioni, corrispondenza)
- serie V, Giorgio Pruneri sindaco di Grosio, 1860
(carte relative all’esercizio della carica amministrativa).

 
Fruizione
Strumenti di corredo:
Saverio Xeres, Fonderia campane Pruneri - Grosio. Inventario, 1997, sala di consultazione.
Gabriele Antonioli, La fonderia di campane Giorgio Pruneri di Grosio, in «Archivio storico della diocesi di Como», 15 (2004), pp. 263-274, sala di consultazione.
Bibliografia:
G. Antonioli, La fonderia di campane Giorgio Pruneri di Grosio, in «Archivio storico della diocesi di Como», 15 (2004), pp. 223-274.